La donna fantasma

Buongiorno lettori,

in questa giornata di pioggia vi vorrei parlare di un classico del giallo Mondadori : La donna fantasma di William Irish.

Un giallo che ho acquistato un giorno di sole qualche anno fa al mare, ho dimenticato questo libro sullo scaffale per ritrovarlo una settimana fa e leggerlo tutto d’un fiato.

Autore: William Irish

Titolo: La donna fantasma

Editore: I classici del giallo Mondadori

William Irish è lo pseudonimo di Cornell Woolrich, nato a New York nel 1906. E’ stato uno degli autori piu’ popolari nel filone delle detective story. Molti film sono stati tratti dai suoi romanzi, uno tra i piu’ famosi è la Finestra sul cortile diretto da Alfred Hitchcock. Uno scrittore enigmatico che riesce ad intessere delle trame fitte, indecifrabili e ben congegnate.

Trama: Henderson litiga con la moglie, esce di casa e decide di andare in un bar ed invitare la prima donna che incontra a passare la serata insieme a lui. Incontra una donna con un bel cappello, passano la serata insieme, si divertono. Ma al suo ritorno Henderson trova la polizia a casa e la moglie morta assassinata. Tutte le prove sembrano puntare nella direzione di Henderson, l’unica persona che potrebbe scagionarlo è la donna misteriosa che ha passato la serata con Henderson. Ma questa donna sembra un fantasma, introvabile. E tutte le persone che hanno visto Henderson durante la serata, non hanno notato la donna con il cappello. Henderson viene condannato a morte e decide di chiamare il suo amico Jack Lombard che vive e lavora in Sud America. Lombard indagherà fino al giorno dell’esecuzione per cercare la donna misteriosa e scagionare il suo amico. Ci riuscirà?

cropped-wp_20170622_16_50_02_pro96241.jpg

E se alla fine scoprissimo che Lombard non è il vero amico, presentato nelle pagine del romanzo? Un’ottima trama e un intreccio degno di spy story. Il giallo scritto da Woolrich potrebbe essere la sceneggiatura per un film alla Hitchcock. Ottima la presentazione dei personaggi e la trama che fino alla fine tiene il lettore incollato alle pagine , per poi regalare un colpo di scena finale che nessuno si aspetta.

 

Ottimo, da leggere, se amate i gialli, le spy story o i thriller. Buona Lettura!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Perry Mason e gli eredi impazienti

Titolo: Perry Mason e gli eredi impazienti

Autore: Erle Stanley Gardner

Editore: Giallo Mondadori

Conoscevo Perry Mason solo per i telefilm, non avevo mai letto un romanzo con protagonista il grande avvocato. Ho scoperto da poco una piccola libreria nella mia città che vende solo gialli, ed ho acquistato questo numero del giallo mondadori.

Erle Stanley Gardner  è uno scrittore statunitense, nasce a Malden nel 1889, reso famoso per aver inventato la figura del grande avvocato Perry Mason, firmerà i suoi lavori anche con lo pseudonimo di A.A. Fair. Mason sarà il protagonista di circa un’ ottantina di romanzi e Gnardner scriverà circa 130 opere poliziesche (una produzione impressionante).

Il primo romanzo dove troviamo Perry Mason viene pubblicato nel 1933 e si intitola Perry Mason e le zampe di velluto. (Sarà il mio prossimo acquisto :-)) Dai suoi romanzi verranno tratti i film con protagonista il celebre avvocato.

Trama:  Virginia Baxter e Lauretta Trent sono due donne che non si conoscono, ma sono si sono viste una volta sola molti anni fa. All’improvviso si troveranno coinvolte in una vicenda poco chiara caratterizzata da fatti privi di logica e vicende poco chiare. Ma Virginia decide di affidarsi al grande avvocato Perry Mason che con il suo intuito riuscirà a sbrogliare la matassa.

cropped-wp_20170622_16_50_02_pro96241.jpg

All’inizio del romanzo ci vengono presentate le due donne, prima Lauretta Trent, si trova in ospedale a seguito di un altro attacco di gastroenterite. Il dottore sta per dimetterla, ma le raccomanda di fare attenzione, perché un altro attacco potrebbe esserle fatale. A ruota segue la presentazione al lettore della seconda protagonista: Virginia Baxter. La giovane ragazza sta aspettando i bagagli all’aeroporto, le sue valigie tardano ad arrivare e quando arrivano, si presenta al nastro anche un ispettore di polizia, che chiede a Virginia di aprire i bagagli. All’interno verranno trovati degli stupefacenti. Chi vuole incolpare ingiustamente Virginia? Perché? Appena ha la possibilità di telefonare dal commissariato, Virginia decide di telefonare a Perry Mason, ed è proprio Mason che indagando sul caso di Virginia scoprirà che Lauretta Trent, non ha avuto un attacco di gastroenterite, ma è stata avvelenata con dosi molto piccole di arsenico. Chi è il fautore di tutto questo? Tra vicende sensazionali e piene di suspense, si svela l’intreccio di questo romanzo. Scritto bene, scorrevole e chiaro; l’intreccio accompagna il lettore tra le varie pagine senza stancare e rivelando un finale degno della penna di Erle Stanley Gardner.

 

Consigliato a tutti gli amanti del giallo, da leggere!!! Ottimo anche la vecchia impostazione del Giallo Mondadori, con l’impaginazione a due colonne 🙂

 

Una trama intricata che solo una mente come quella di Perry Mason potrà risolvere

0$Images$34_100_PANAP1000084JPG